Celebri di fiches 402595
Fattori

I Casinò Online Migliori per l'Italia

Pubblicato nel dalla Mark negli Usa e nell'agosto del dalla Press in Gran Bretagna, dove con la sua stampa americana da esportazione era giunto al nono posto della classifica indipendente gia' nel gennaio dello stesso anno. Proprio la seconda delle due stampe americane aveva gia' spopolato di importazione nelle classifiche indie inglesi, sotto la spinta di John Peel che trasmise ossessivamente il disco nella sua trasmissione radiofonica presso la Radio 1 della BBC, e che defini' il disco il piu' bello dell' anno, quando si rese opportuna questa stampa inglese, basata sulla scaletta proprio della seconda versione americana, con nove brani anziche' i dieci iniziali. Dopo il primo acerbo mini album Human Conflict Number Five, la splendida band americana guidata da Natalie Merchant, cantante di rara sensibilita' ed autrice di magnifici testi spesso caratterizzati da un forte impegno sociale e politico, dimostra per la prima volta in questo disco tutto il suo potenziale, non ancora sempre perfettamente padrona dei propri mezzi ma certo capace di conquistare gia' con una manciata di brani splendidi, come le prime versioni di Grey Victory magnifico jingle jangle da fare invidia ai R. Il successivo The Wishing Chair, prodotto dal grande Joe Boyd, rivelera' una crescita esponenziale, considerato da molti uno dei dischi piu' belli del decennio, capolavoro impagabile dove folk americano ed inglese e pop si mescolano indissolubilmente, per un risultato inedito e personalissimo che si esalta nella bellezza di ogni singola canzone. Pur belli, i dischi successivi, a partire da In My Tribe, di circa due anni dopo, non raggiunsero piu' questi livelli.

Vedo una ragazza che corre in concetto contrario al mio. Lei mi passa in mano un bigliettino. Mi fisso, mentre lei riprende a correre leggera in direzione contraria alla mia. Mi giro, mi fermo. Riprendo a accorrere.

Leave a Reply