Larte del 574613
Metodi

Il bluff nel poker: tutto quello che c’è da sapere sulla “deception”

Controlla bonus Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale. Nel caso un giocatore punti la propria intera posta pari ae un solo giocatore decida di accettare la puntata con una posta totale di 50, al primo giocatore verranno restituiti i 50 eccedenti e il piatto verrà assegnato considerando solo le puntate regolarmente coperte. Quindi ogni giocatore dovrà esprimersi decidendo per il fold, il call o il raise. Qui inizia il quarto e ultimo turno di puntate, che parte come sempre dal primo giocatore a sinistra del mazziere tra quelli ancora partecipanti alla mano e si ripete lo scenario dei turni precedenti. Per effettuare un bluff servono spirito di osservazione, sangue freddo, capacità di pianificazione. Ecco come bluffare o barare a poker: Spirito di osservazione: il giocatore più scaltro è colui che riesce a entrare nella mente dei suoi avversari, cercando dei punti deboli nel suo comportamento o nella gestualità al tavolo.

La grande differenza tra un giocatore abituale ed un asso del Poker è l'arte del bluff. Bluffare non è semplice e, prima di farlo, affare sempre capire con chi si stà giocando. Inoltre, serve molto coraggio, astuzia e non solo queste doti. Nel primo caso è molto più elementare bluffare è sufficiente fare un grande rilancio per trarre in inganno un nostro avversario. Ma nel caso del Texas Hold'em bisogna stare molto più attenti. Inanzitutto, a Texas, con coppia soli turni di puntate pur bluffando non si corre il rischio di perdere tutto, ma l'elemento fondamentale è che con cinque carte comuni e due proprie, danno luogo ad una serie di combinazioni possibili più ampia e più difficile da prevedere.

I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, addensato, sono gli stessi che ti condannano. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti concludere di scrivere. Devastante è farlo escludendo essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della acuto che fece il primo saggista eccezionale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Aforisma di Bertolt Brecht.

In particolare nel gioco del poker, ne abbiamo 3 tipi: puro: fingere di avere alte combinazioni quando in realtà si ha poco o nulla. Sai di avere la mano migliore bensм segui il gruppo. Obiettivo: far allungarsi il piatto il più possibile facendo si che gli avversari continuino a puntare per poi riscuotere tutto alla fine; semibluff: il giocatore ritiene di avere possibilità di vincere anche se gli altri giocatori copriranno le sue puntate. Le posizioni ai lati sono ovviamente le migliori. I bluff difatti sono tentati dai giocatori vicino al dealer o quelli che parlano per ultimi. La spiegazione è molto agevole, vi permette di osservare prima il gioco degli avversari.

Leave a Reply