La psicologia del 468491
Puntare

Lo Strizzacervelli del Poker Vol 13 – La Psicologia di un Torneo di Poker

Tweet Un articolo molto forte che offre parecchi spunti di riflessioni sulla professione del giocatore di poker, raccontati in prima persona da un punto di vista totalmente diverso dal quale siamo soliti parlarvi. Quello che segue è un estratto tradotto dei passaggi più interessanti. Qual è la tua faccia da poker? Quando gioco live tendenzialmente mi concentro su altri aspetti del gioco, non sulla mia espressione facciale. In realtà non lo è nel lungo periodo. Nel corso di centinaia di migliaia di mani la psicologia e la matematica hanno il sopravvento rispetto alla fortuna. La costanza del grafico dei miei profitti ne è una dimostrazione.

Baloccarsi per vivere: il poker come attivitа 04 luglio di Michele Razzetti Falda gallery Quella del pokerista è una vita affascinante piena di luci e ombre. La ludopatia sta diventando un problema importante e combatterla è diventato un impegno. O meglio: molti ci provano, pochi ci riescono. Livelli di stress disumani che si protraggono in tornei che possono durare anche 12 ore. Una vita notturna con conseguenze non trascurabili sulla sfera privata. E poi tanta matematica e tanto abbozzo.

Ne è passato di tempo da quando ho scritto di come vincere i dibattiti con la persuasione. Oggi collettivo un guest post di Pietro, curatore di Pokerlisting. Buona lettura. Beh … vi sbagliate. Le carte sono abbandonato uno strumento, che piuttosto si scioglie nella strategia che con esse è possibile costruire per vincere il competizione. Strategia che sarà legata agli schemi interni al gioco stesso, ma addirittura e soprattutto alle dinamiche psicologiche affinché si innescano nei giocatori. Come al solito è tutta una questione di psicologiapoiché, al pari di qualsiasi differente tipo di competizione, anche per il poker la chiave sta nel saper gestire lo stress. Abbiamo allora una serie di trucchi per chi si accosta come appassionato, non professionista, al tavolo verde.

Cercheremo, una volta per tutte, di attivitа chiarezza su questo argomento che, da sempre, divide gli appassionati di questa affascinante disciplina. Ma siamo proprio sicuri che il poker ricada in questa categoria?! Indubbiamente è vero che alcuni giochi di carte si basino affatto sulla fortuna. Menzione diversa necessita la diatriba tra abilità o azzardo. Partiamo dalle definizioni Giochi di abilità Sono tutti quei giochi in cui è richiesta una certa quantità di abilitа, di skills per dirla in anglosassone.

Tim Lavalli Ogni torneo di poker è diverso. Le strutture sono diverse, i giocatori sono diversi e certamente addirittura le carte lo sono. Il vostro giudizio pre-partita dovrebbe includere almeno una consapevolezza della psicologia interna ad un torneo di poker. Per comprendere la psicologia di un torneo, ponetevi domande come: perchè i giocatori sono qui? Perché giocano in questo evento? Come posso impiegare questa conoscenza per avvantaggiarmi?

Leave a Reply